• Principio base: Talento meridiano

    Siamo mediterranei. Ecco il nostro talento.

  • 1° Principio: Rinascere

    Nessuno di noi potrà essere agente del Rinascimento che stiamo sognando se prima non avrà sperimentato un rinascimento interiore.

  • 2° Principio: Comunicare per costruire

    Saper comunicare ci renderà liberi. Sarà possibile pensare e realizzare insieme un futuro migliore, un mondo migliore.

  • 3° Principio: Fare insieme ed energia cooperativa

    L’umanità oggi può evolversi nella misura in cui apprende le dinamiche e le opportunità della cooperazione.

  • 4° Principio: Creare

    Creatività ed innovazione si ispirano a nuovi concetti di bellezza come espressione di sostenibilità, bene comune, armonia con la vita naturale e legami con il territorio.

  • 5° Principio: Mestiere, talento e vocazione autentica

    Le arti del Sud e del Mediterraneo si elevano ad opera e pensiero eccelso.

  • 6° Principio: Nel Tempo naturale

    Il giusto rapporto tra tempo individuale e tempo naturale è il presupposto per incardinare un nuovo paradigma rinascimentale e di seguito un tempo sociale equamente diversificato.

  • 7° Principio: La vita nei luoghi pubblici

    La felicità e libertà autentiche rinascono nella condivisione della bellezza dei luoghi pubblici.

  • 8° Principio: L’Educazione

    Maestro e discepolo rigenerano i saperi, condividendo esperienza ed esplorazione, conoscenza e visione, tradizione e innovazione.

  • 9° Principio: L’Economia Naturale

    Economia ed Ecologia sono dunque due facce della stessa medaglia. L'unica economia possibile è quella naturale, reale e vivente.

  • 10° Principio: L’impresa autentica e collettiva.

    Le imprese, i prodotti e gli imprenditori avranno credibilità e futuro se saranno piantati su un terreno culturale autentico.

  • 11° Principio: Carisma Collettivo.

    Il nuovo rinascimento è caratterizzato da nuove forme di guida e orientamento, nuove arti di governo.

  • 12° Principio: Autenticità, etica e bellezza dell’anima.

    Autenticità, etica e bellezza sgorgano da un’anima autentica. E l’anima è autentica quando è libera di riconnettersi al tutto.

VISU 
di Silvia Ruggeri
a cura di Anna Cirignola.

________________________________
Dal 18 al 30 Dicembre 2015  -  Ex Conservatorio di S. Anna – LECCE

 INAUGURAZIONE

Venerdì 18 dicembre 2015 – ore 19,00
____________________________________

                Venerdì 18 dicembre 2015, alle ore 19.00 presso Ex Conservatorio di Sant’Anna a Lecce, verrà presentata l’ultima produzione pittorica dell’artista siciliana in cui sperimenta nuovi materiali e tecniche, offrendo un inedito spaccato della propria ricerca.

L’arte della pittrice Silvia Ruggeri è sempre un sottile specchio dei contrasti della sua terra natia: la Sicilia. Una terra dove bellezza divina e bruttezza sconvolgente si mescolano senza fine.

                 <<In “Visu”, – spiega l’artista – architetture dell’anima si succedono. Apparentemente tutto è immobile, fisso, immutabile, ma la percezione ascolta ciò che si può rivelare. Che noi lo vogliamo o no, tutto cambia e si trasforma. A volte ti è dato di comprendere che sei parte di un progetto. Questi ingrandimenti delle forme mi hanno permesso di considerare vivibile questa visione, come un nuovo accesso alla vita.

Il mio lavoro è un volto della mia spiritualità, perché quando lavoro mi chiedo continuamente: chi sono? Quale è il mio scopo in questa vita? Non posso fare a meno di pormi certe questioni. Così mi specchio con i miei lavori e ci scopriamo a vicenda. Scopro che c’è di più oltre quei lineamenti o quei colori, ecco perché cerco sempre nuove forme per esprimere il mio rapporto con Dio. Ma l’altezza, la profondità  non sono rappresentabili, solo i passi, i “frame” di questa esperienza lo sono.”>>

 

Biografia di Silvia Ruggeri

Nasce a Catania nel 1968. Frequenta il Liceo artistico della sua città e successivamente si diploma all’Accademia di Belle Arti di Brera dove raccoglie un sensibile bagaglio di stimoli dai colleghi e dagli insegnanti. Particolarmente significativo è l’incontro con l’artista Grazia Varisco, nel corso di Teoria della Percezione. Negli stessi anni conosce Grazia Chiesa di D’Ars che la introduce in diverse rassegne di pittura in Italia e all’estero. Tra le altre città ha esposto a: Milano, Parma, Brescia, Napoli, Messina, Siracusa, Bologna, Barcellona, Orlando, New York. Negli anni ’90 lavora tra la Sicilia, Milano e il Salento collaborando con diversi studi di progettazione grafica e architettura svolgendo i ruoli di pittrice, grafica e designer. Ha insegnato Comunicazione Visiva e Progettazione Grafica in molti corsi di formazione e all’Accademia di Belle Arti di Lecce. Nel 2011, animata da un sentito bisogno di cambiamento, partecipa ad un residenziale guidato dall’artista Hidetoshi Nagasawa che rappresenterà per la sua ricerca una svolta decisiva. Attualmente vive e lavora a Lecce.

_____________________________________

Orari apertura: dal Lunedi alla Domenica
ore: Mattina 10,30/13,00 – Pomeriggio 17,30/20,30

Per informazioni e approfondimenti: 331.1921925

  • Non ci sono articoli correlati

Commenti sono chiusi.